Ci sono più di 3,8 milioni di persone che vivono con diabete nel Regno Unito, e il 90 per cento di questi sono casi di tipo 2, secondo i dati aggiornati.

Diabetes UK ha detto che questi numeri significano che una persona su dieci oltre 40 ora ha il diabete di tipo 2 e ci sono un ulteriore 1 milione che non sanno di avere la condizione. Entro il 2030 si prevede che questo numero salirà a 5,5 milioni.

Il drammatico aumento dei tassi di obesità è il principale driver dietro tante più persone che vivono con diabete di tipo 2 nel Regno Unito. Tre adulti su cinque in Inghilterra sono sovrappeso o obesi, e mentre non tutti i casi di diabete di tipo 2 sono causati da un peso eccessivo, è il singolo più grande fattore di rischio per lo sviluppo della condizione.

L’età, la storia familiare e l’etnia possono anche contribuire al rischio di qualcuno, con persone di origine afro-caraibica, africana nera o dell’Asia meridionale da due a quattro volte più probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 rispetto ai bianchi.

L’amministratore delegato di Diabetes UK Chris Askew ha dichiarato: “Milioni di casi di diabete di tipo 2 potrebbero essere prevenuti se aiutiamo le persone a capire il loro rischio e come ridurlo. Anche se le persone anziane hanno maggiori probabilità di avere il diabete di tipo 2, non è mai troppo presto per conoscere il rischio in modo da poter apportare modifiche per prevenirlo o ritardarlo.

” I segni del diabete di tipo 2 spesso non sono evidenti, ecco perché individuarli presto può cambiare la vita. La diagnosi precoce significa che meno persone sperimenteranno complicazioni legate al diabete come perdita della vista, amputazione, insufficienza renale, ictus e malattie cardiache, perché potrebbero cercare supporto per gestire efficacemente la loro condizione il prima possibile.

“Esortiamo le persone con più di 40 anni a ottenere un controllo sanitario NHS e consigliamo a tutti di scoprire il loro rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 con lo strumento Know your Risk.”

Immagine di credito: rawpixel

Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.