Una forte identità di marca non avviene da un giorno all’altro. Non puoi semplicemente scegliere alcuni colori e schiaffeggiare a casaccio un logo insieme. Devi affrontare il tuo design in modo strategico per costruire un’identità che rifletta veramente il tuo marchio e possa supportarti mentre cresci. Ciò richiede un pensiero profondo, un team con forti capacità di comunicazione e design e una comprensione intima di chi sei, cosa fai e come vuoi presentare il tuo marchio al mondo.

Questo lavoro non è facile, ma è uno dei lavori più importanti che qualsiasi marca può fare. Quindi, se avete intenzione di farlo, si potrebbe anche farlo nel modo giusto. Naturalmente, affrontare un’identità di marca può essere sia intimidatorio e confuso. Cosa dovrebbe includere? Come si inizia? Chi deve essere coinvolto?

Non preoccuparti. Con la giusta guida, è possibile passare attraverso il processo in modo efficace, ed è per questo che siamo qui. Per rendere più facile, abbiamo suddiviso tutto in questa semplice guida passo – passo, compresi i nostri migliori consigli e toolkit a portata di mano per aiutarvi lungo la strada. Segui questa guida e ti ritroverai con un’identità di marca bella e funzionale che ti aiuterà a superare la concorrenza, a connetterti con le persone giuste e a raccontare la storia del tuo marchio attraverso ogni contenuto.

Entriamo in esso.

Nota: Pubblicato per la prima volta nel 2016, questo post è stato aggiornato per includere il nostro processo semplificato e il toolkit di marca gratuito.

Indice

  • Che cos’è un’identità di marca?
  • Perché hai bisogno di un’identità di marca?
  • Cosa include un’identità di marca?
  • Che cosa rende una forte identità di marca?
  • Come Costruire una Identità di Marca
    • Passo 1: conosci il Tuo Foundation
    • Passo 2: Valutare il Tuo Attuale Identità
    • Passo 3: Controllo di Concorrenza
    • Passo 4: Perfezionare in una Direzione Visiva
    • Passo 5: Scrivi il Tuo Branding Breve
    • Passo 6: disegna il Tuo Logo
    • Step 7: Scegli la Tua Tavolozza di Colori
    • Passo 8: Scegliere la Tipografia
    • Passo 9: Progettazione di Elementi Aggiuntivi
    • Passo 10: Costruire il Vostro Marchio Linee guida
  • Come Utilizzare la Tua Nuova Identità

che Cosa È un Marchio di Identità?

È il vostro logo? La tua tavolozza di colori? Il tuo stile infografica? È tutto questo—e altro ancora.

Branding pro Marty Neumeier definisce un’identità di marca come “l’espressione esteriore di un marchio, incluso il suo marchio, nome, comunicazione e aspetto visivo.”Per noi, un’identità di marca è la somma totale di come il tuo marchio guarda, sente e parla alle persone. (A volte che include anche come suona, gusti, si sente, e anche gli odori.)

Detto questo, quando la maggior parte delle persone parla di identità di marca, si riferiscono all’identità visiva di un marchio. Ai fini di questo post, questo è ciò su cui ci concentreremo.

Perché hai bisogno di un’identità di marca?

Una forte identità di marca non si tratta di fare una bella confezione; si tratta di comunicare efficacemente la tua storia di marca. Il design è uno strumento potente che può trasformare il modo in cui le persone interagiscono con il tuo marchio in tre modi importanti.

  1. Differenziazione: come puoi distinguerti in un mercato affollato? La vostra identità di marca può giocare un ruolo forte. Che tu voglia che il tuo prodotto si distingua su uno scaffale o che i tuoi annunci si distinguano su Facebook, creare una presentazione coerente e coesa è il segreto del successo.
  2. Connessione: più efficacemente comunichi chi sei, più facile sarà per le persone interagire con te e, in definitiva, unirsi alla tua comunità di fan per tutta la vita.
  3. Esperienza: tutto ciò che crei riflette il tuo marchio. Pertanto, se si desidera creare un’esperienza di marca coerente e coesa, è necessario presentare un’identità coerente e coesa. Dal tuo sito web, ai tuoi social media, alle tue brochure di vendita, una forte identità è la chiave per elevare la tua esperienza di marca.

Alcuni marchi elevano l’identità del marchio a un’arte (si pensi a Apple, LEGO o Levi’s). Alcune marche fanno il loro ingresso nel campo di gioco (si pensi Warby Parker o Casper). Altri lottano perché non sanno chi sono o non sanno come comunicarlo in modo efficace. (La verità è che troppi marchi cadono in questo campo.)

Indipendentemente da dove cadi su quello spettro, una cosa è certa. Se vuoi essere un’azienda competitiva e di successo, creare una forte identità di marca è obbligatorio.

Cosa include un’identità di marca?

Quando crei un’identità di marca, stai fondamentalmente costruendo una cassetta degli attrezzi di elementi visivi per aiutarti a comunicare in modo efficace. Questo può essere di base o estesa; tutto dipende dalle esigenze del vostro marchio.

Indipendentemente da ciò, ogni marchio ha bisogno di un’identità di base, che include tre elementi fondamentali:

  • Logo
  • tavolozza di Colori
  • Tipografia

Se si crea una più ampia varietà di contenuto (o piano), si può anche progettare ulteriori elementi per esprimere il tuo brand attraverso i mezzi, tra cui:

  • Fotografia
  • Figura
  • Iconografia
  • visualizzazione dei Dati

La buona notizia è che non dovete progettare tutto in una volta. Se non hai un sacco di risorse (o non sai quali saranno le tue esigenze future), inizia con il logo, il colore e la tipografia di base. Puoi creare elementi aggiuntivi di cui hai bisogno.

Che cosa rende una forte identità di marca?

Ecco la cosa. Avere un’identità di marca su carta non significa che la tua identità sia buona o efficace. Anche se si progetta ogni elemento necessario, non può aiutare a raggiungere i vostri obiettivi a lungo termine.

Una forte identità di marca deve funzionare per tutti, sia il tuo team interno (ad esempio, ambasciatori del marchio, creatori di contenuti) che le persone che interagiranno con esso (ad esempio, clienti).

Per avere successo, è necessario costruire un’identità di marca che sia…

  • Distinto: Si distingue tra i concorrenti e cattura l’attenzione della gente.
  • Memorabile: ha un impatto visivo. (Considera Apple: il logo è così memorabile che includono solo il logo-non il loro nome-sui loro prodotti.)
  • Scalabile: può crescere ed evolversi con il marchio.
  • Flessibile: può essere utilizzato in molte applicazioni diverse(web, stampa, ecc.).
  • Coesivo: ogni pezzo integra l’altro.
  • Facile da applicare: È intuitivo e chiaro da usare per i progettisti.

Se si progetta un’identità che non risuona con il pubblico di destinazione, o non riflette veramente il vostro marchio, avrete sprecato un sacco di lavoro. (Per fortuna, abbiamo creato questa guida per garantire che questo non accada.)

Come costruire un’identità di marca

Per demistificare il processo per te, abbiamo suddiviso il processo in 10 passaggi per portarti dalla A alla Z. Questi passaggi sono elencati in questo ordine specifico, poiché diversi elementi della tua identità sono costruiti su altri. Se stai costruendo una nuova identità da zero o di intraprendere un rebrand, seguire questa sequenza per progettare una forte identità di marca che si imposta per il successo.

Prima di iniziare

Scarica il nostro Toolkit gratuito per l’identità del marchio, che include strumenti, modelli e liste di controllo per aiutarti lungo il percorso.

Passo 1: Conosci la tua fondazione

Prima di saltare nei passaggi che descriviamo qui, sappi che l’aspetto visivo della tua identità di marca non è la prima cosa che dovresti affrontare quando stai costruendo un marchio; in realtà è l’ultima cosa. Un marchio è come una casa; dovrebbe essere costruito su una solida base.

Innanzitutto, devi sapere chi sei: qual è la tua personalità? Che ti importa? Cosa fa? Come si fa a parlare di quello che fai? Questi sono gli elementi fondamentali del tuo marchio che la tua identità visiva comunicherà. Se non hai questa base su cui costruire, non puoi progettare un’identità visiva che racconti correttamente la storia del tuo marchio.

Come farlo

Prima di procedere, assicurati di conoscere il tuo:

  • Cuore di marca: Questa è un’articolazione dei principali principi del tuo marchio (in particolare il tuo scopo, visione, missione e valori). Se non li hai documentati, consulta la nostra guida per trovare il cuore del tuo marchio.
  • Marca: se non l’hai già fatto, scopri come scegliere il nome giusto. Nota: Davvero non è possibile progettare un logo senza un nome.
  • Essenza del marchio: questa è la tua voce, tono e personalità. Consulta le nostre guide per trovare la tua voce e personalità se hai bisogno di maggiore chiarezza su questi.
  • Messaggistica: Conosci il tuo slogan, proposta di valore, e pilastri di messaggistica per garantire la vostra identità visiva comunica la storia giusta.

Inoltre, è necessario sapere perché si sta attraversando questo processo a tutti. Se stai partendo da zero, è ovvio perché devi farlo. Se stai rebranding, assicurati che tutti i membri del tuo team comprendano le sfide che stai affrontando con la tua attuale identità e cosa speri di ottenere con una nuova. (FYI, qui ci sono 10 motivi per considerare una nuova identità di marca.)

Finché hai stabilito i tuoi elementi principali del marchio e la tua squadra è sulla stessa pagina, puoi procedere.

Passo 2: Valuta la tua identità attuale

Un buon branding è in definitiva una buona comunicazione. Per assicurarti che il tuo output visivo si allinei ai valori del tuo marchio, rifletta la tua personalità e comunichi la tua storia totale del marchio, devi avere una comprensione intima del tuo marchio.

Quindi, dovresti iniziare con una valutazione del marchio per capire:

  • Lo stato attuale dell’identità del tuo marchio
  • Come tale identità di marca potrebbe essere realizzato o ottimizzato per allineare con i vostri obiettivi andando avanti

Dando uno sguardo critico al vostro marchio, è possibile ottenere le intuizioni necessarie per costruire un’identità che comunica con precisione.

Come farlo

Usa il modello di controllo del marchio nel toolkit e segui la nostra guida per verificare la tua attuale identità di marca. Avrai più conversazioni sulla direzione in cui vuoi andare in seguito, ma questo modello è il primo passo per assicurarti di muoverti nella giusta direzione.

Passo 3: Verifica la concorrenza

Costruire un’identità di marca è tutto sulla differenziazione: rendere il vostro marchio visibile, rilevante e unico. Pertanto, è fondamentale capire non solo chi è la concorrenza, ma come il tuo marchio si confronta in termini di presentazione visiva.

Attraverso un controllo concorrente, è possibile confrontare il vostro marchio per ogni concorrente, e confrontare i concorrenti nel suo complesso, che può emergere alcune intuizioni sorprendenti.

Ad esempio, una volta abbiamo fatto ricerche competitive per un marchio e abbiamo scoperto che tutti i loro concorrenti utilizzavano esattamente gli stessi quattro colori. Questo non è raro, poiché molte industrie tendono a gravitare verso gli stessi elementi visivi (si pensi all’uso di Netflix e YouTube del colore rosso), ma ha rivelato una grande opportunità per differenziarsi.

Fatto divertente: Nel 2011, la piattaforma video Twitch ha fatto un tuffo con il loro marchio tutto viola (in un momento in cui i loro concorrenti usavano verdi e rossi audaci). Il colore divenne immediatamente un segno distintivo del loro marchio (ora una società multimiliardaria).

Notare questi tipi di opportunità è il motivo per cui un audit concorrente può essere inestimabile.

Come farlo

Utilizza il modello di controllo del marchio concorrente nel toolkit per valutare i tuoi primi 5 concorrenti.

Mentre ti muovi nel processo, presta particolare attenzione a come i tuoi concorrenti si presentano in termini di elementi visivi comuni, tendenze, temi visivi specifici del settore, personalità del marchio, ecc.

Passo 4: Affinare in una direzione visiva

Ora che hai preso uno sguardo critico sia la vostra identità attuale e le identità dei vostri concorrenti, è il momento di ottenere il vostro team allineato sulla direzione che si desidera andare in.

Il design può essere incredibilmente soggettivo. I colori che trasmettono potenza e forza a una persona possono essere percepiti in modo totalmente diverso dagli altri. Anche il vocabolario che usi per descrivere il tuo marchio può essere interpretato in modo diverso nel tuo team.

In questa fase non sei ancora pronto per progettare; devi prima avere conversazioni importanti e muoverti attraverso esercizi che ti aiuteranno a raggiungere una visione condivisa per la tua identità di marca.

  • Quali sono i tratti chiave del marchio che vuoi esprimere attraverso le tue immagini?
  • Che tipo di immagini comunicano queste caratteristiche?
  • Cosa vuoi che le persone sentano quando “vedono” il tuo marchio?

Nota: È importante che gli stakeholder del marchio si trovino nella stessa stanza per avere queste conversazioni, identificare il percorso in avanti e assicurarsi che tutti i membri del team siano allineati. (Le intuizioni che ottieni da queste conversazioni ti aiuteranno a creare il brief creativo che i designer useranno per dare vita alle immagini.)

Come farlo

Per richiedere queste conversazioni, aiuta a condurre esercizi per guidare la conversazione. (Pensate a questo come una sessione di terapia creativa.) Utilizzare l’esercizio Spettro attributi di marca nel toolkit per aiutare il team a identificare i principali attributi di marca che si desidera trasmettere attraverso la vostra identità di marca.
Nota: non otterrai le informazioni necessarie in una singola riunione. Potrebbero essere necessarie diverse riunioni per parlare e raggiungere un consenso.

Passo 5: Scrivi il tuo Brief di branding

Una volta completati i passaggi precedenti, hai le informazioni necessarie per iniziare la progettazione. Tuttavia, non si dovrebbe saltare a destra in. Inizia con un brief creativo che dettaglia le informazioni pertinenti necessarie per mantenere il tuo team sulla stessa pagina e assicurati di creare un’identità allineata agli obiettivi del tuo marchio.

Come farlo

Usa il nostro breve modello di branding. Nota: Non fornire troppo o troppo poco informazioni. Il tuo brief dovrebbe sempre informare, non sopraffare.

Un’identità di marca è un intricato sistema di progettazione. Ogni elemento influenza l’altro, ma inizia con il tuo logo. Un logo forte cattura l’essenza del tuo marchio, aiutandoti a lasciare il segno (letteralmente) nel mondo.

Come farlo

Si può andare vecchia scuola qui e busto fuori le matite per free-schizzo in bianco e nero. Si vuole fare in modo che le immagini di base è abbastanza potente per consegnare il messaggio da solo, senza il miglioramento del colore. Per iniziare, lavora su forme sciolte e immagini complementari per ispirare il tuo marchio. Per le istruzioni passo-passo, controlla la nostra guida per progettare un logo che ami. Se stai cercando ispirazione creativa, puoi anche dare un’occhiata a questi 15 esempi di marchi con un’identità impressionante

Esempio: Puoi vedere molte iterazioni del nostro logo per l’innovazione applicata UCI, dallo schizzo in bianco e nero più semplice alle immagini completamente renderizzate.

come creare un'identità di marca-2

E il risultato finale:

Passo 7: Scegli la tua tavolozza dei colori

Una volta che hai un logo solido, puoi esplorare la tua tavolozza dei colori. Il colore è un ottimo strumento per differenziare il tuo marchio dalla concorrenza, ma sappi che il colore può anche suscitare forti emozioni, quindi scegli saggiamente.

Come farlo

Una buona tavolozza di colori è pulita e flessibile, fornendo ai progettisti scelte sufficienti per essere creativi ma non abbastanza da sopraffare. Questo include:

  • 1 colore principale
  • 2 colori primari
  • 3-5 colori complementari
  • 2 colori accento

Per ulteriori suggerimenti, consultare la nostra guida alla scelta dei colori giusti per la vostra identità di marca.

Esempio: I trattamenti cromatici per il packaging di Sweet Mission forniscono un’identità coesa per i prodotti del marchio.

Passo 8: Scegli la tua tipografia

Ogni elemento visivo nella tua identità dovrebbe contribuire a un linguaggio visivo coeso, e quindi ognuno dovrebbe integrare l’altro. Ciò è particolarmente vero per la tipografia, che dovrebbe essere informata dalla forma del tuo logo.

Come farlo

Ogni fase del design ha le sue sfide uniche, ma la tipografia può essere difficile in un linguaggio visivo, specialmente quando i marchi seguono tendenze che sono calde per un secondo ma diventano rapidamente datate o appaiono poco originali (serif vs. non-serif).

Per semplificare, limitare il numero di caratteri tipografici a 2-3. Questo include generalmente i caratteri di marca primari e secondari per scopi specifici, come il carattere di copia del corpo, il carattere dell’interfaccia utente, ecc. Per un tuffo più profondo nella scelta della tipografia (inclusa la licenza o meno dei font), consulta la nostra guida per scegliere la migliore tipografia per il tuo marchio.

Esempio: le linee guida dell’identità del marchio Visage dettano come utilizzare la tipografia.

come creare un'identità di marca tipografia

Passo 9: Progettare elementi aggiuntivi

Le esigenze di ogni marchio sono diverse, quindi è possibile o meno necessario progettare un’identità completa. Detto questo, considera le esigenze future del tuo marchio. Se hai intenzione di sperimentare diversi tipi di contenuti, assicurati di includere tali elementi nella tua identità.

Fotografia

Fotografia gioca un ruolo enorme nella vostra identità di marca, dalle immagini dei prodotti per la vostra pubblicità. È importante identificare linee guida chiare sui tipi di immagini (e trattamenti visivi) che sono e non sono appropriati.

Per saperne di più sul ruolo delle immagini nella narrazione, vedere Fabrik Brand’s guide to brand photography.

Esempio: Le linee guida fotografiche dell’identità del marchio Visage includono istruzioni dettagliate sull’uso di filtri e tipografia.

identità visiva

Illustrazione

Quando si tratta di illustrazione, è necessario un linguaggio coeso e uniforme. Non esagerare o utilizzare stili contrastanti. Invece, pensa a come la tua illustrazione verrà utilizzata in combinazione con altri elementi visivi.

Per capire come illustrare il tuo marchio, segui i suggerimenti di Smashing Magazine per disegnare una forte identità.

Esempio: Il Civ.works brand identity include uno stile illustrativo semplice e riconoscibile.

illustrazione

Iconografia

La buona iconografia è influenzata non solo dal linguaggio visivo creativo ma dalle applicazioni per l’opera. Dipende da ciò che il vostro prodotto o servizio è, così come l’industria e il mezzo (ad esempio, sito web vs opuscoli di vendita stampati).

L’iconografia è parte arte, parte scienza, quindi vuoi assicurarti che le cose siano il più chiare possibile. Per ulteriori suggerimenti, consultare la guida completa all’iconografia di Design Systems.

Esempio: Le linee guida iconografiche dell’identità del marchio Avalere Health facilitano la comunicazione in modo più efficace.  immagini del grafico

Visualizzazione dei dati

Oltre all’aspetto estetico, i dati dovrebbero essere progettati per chiarezza e comprensione. Pertanto, è importante progettare visualizzazioni che aderiscano alle best practice di visualizzazione dei dati.

Se non hai familiarità con le best practice sui dati, scopri come progettare i grafici e i grafici più comuni con la nostra guida Data Visualization 101 e dai un’occhiata a questi 25 suggerimenti per migliorare le visualizzazioni dei dati.

Esempio: indicazioni di progettazione dettagliate, come lo spazio tra le barre, assicurano che i dati siano facili da digerire.  immagini del grafico

Prima di andare avanti, utilizza la lista di controllo dell’identità del marchio nel toolkit per assicurarti che il tuo linguaggio visivo sia completo e aderisca alle best practice. Puoi anche aggiungere ai segnalibri questi 75 suggerimenti, strumenti e risorse per aiutare il tuo team a creare una grande identità di marca.

Punto 10: Costruisci le linee guida del tuo marchio

L’unica cosa più straziante di un’identità di marca mal progettata è un’identità ben progettata che non viene mai utilizzata o utilizzata in modo errato. Una guida di stile di marca è il salvatore qui-se è realizzato nel modo giusto.

Come farlo

Includere linee guida chiare e facili da seguire per ogni parte dell’identità del marchio, inclusi esempi e casi d’uso per stampa, web, video ed elementi interattivi (se applicabile). Includi anche dettagli pratici, che indicano quante più informazioni necessarie per aiutare i tuoi designer a replicare con successo l’identità del marchio. Per ulteriori indicazioni, oltre a grandi esempi, segui la nostra guida per creare una guida allo stile del marchio che le persone utilizzeranno effettivamente.

Una volta completato, assicurati che le linee guida siano distribuite al team, memorizzate in un luogo di facile accesso e regolarmente aggiornate.

Esempio: La guida allo stile di salute di Avalere include un pratico sommario per facilitare l’accesso alle informazioni desiderate.

 visualizzazione dei dati

Come utilizzare la nuova identità del marchio

Come sappiamo, la coerenza è fondamentale quando si tratta di costruire un marchio forte. Non puoi gettare la tua nuova identità di marca nel mondo e aspettarti che le persone sappiano come usarla immediatamente. Designare una persona punto per rispondere a tutte le domande relative all’applicazione del marchio e implementare un sistema di controllo qualità per preservare l’integrità del marchio in ogni punto di contatto. Si dovrebbe anche…

  • Scopri quali errori di identità di marca da evitare in ogni fase.
  • Vedi i nostri 5 suggerimenti per lanciare un rollout efficace.
  • Segui questi suggerimenti per assicurarti che tutti i tuoi contenuti siano sul marchio andando avanti.

Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.