Se hai intenzione di accettare carte di credito, significa che devi utilizzare l’infrastruttura esistente per farlo. Devi passare attraverso Visa e Mastercard, il che significa che devi passare attraverso sia l’acquisizione che l’emissione di banche, il che significa che dovrai pagare interchange aka quelle tasse fastidiose.

Negli Stati Uniti, potresti prendere ACH, che avrebbe ancora delle tasse, ma costa molto meno. Ma dalla mia esperienza nei pagamenti, la maggior parte dei clienti non hanno il loro conto bancario informazioni a portata di mano e anche se lo fanno sono a disagio dando fuori.

Probabilmente lo scenario migliore negli Stati Uniti dal punto di vista delle commissioni sarebbe quello di limitare i clienti a pagare solo con carta di debito e quindi trovare un processore che ti conceda quello che viene chiamato “interchange plus pricing”. Questo significa semplicemente che ti addebiteranno il tasso di mercato (interscambio) + il loro margine.

Grazie al Durbin Act, la maggior parte degli Stati Uniti carte di credito tasso di mercato è 0.05% + $0.21 per transazione. Relativamente basso.

Naturalmente perderai l’accesso ai clienti che non hanno o non vogliono pagare con una carta di debito. Avrete anche bisogno di trovare un gateway che ha la tecnologia per fare un controllo BIN della carta prima di autorizzarlo. Il controllo BIN vi dirà che cosa il tipo di carta è in modo che si può fare in modo che si tratta di un debito e non qualcos’altro.

L’elaborazione delle carte di credito è un business con un’infrastruttura e un ecosistema complessi. Non viene gratis. Ma ci sono modi per farlo a buon mercato.

Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.