Capire come funzionano i test di gravidanza

Test di gravidanza calcolare rilevare un ormone chiamato gonadotropina corionica umana (hCG) attraverso l’urina o il sangue.
L’hCG viene prodotto dopo che l’embrione si è impiantato nell’endometrio, di solito il 6 ° giorno dopo la fecondazione dello sperma e dell’ovulo o intorno a esso. Questo è il motivo per cui i test di gravidanza a casa non raccoglieranno alcun hCG se fai il test troppo presto, anche se sei incinta.

Quando devo fare un test di gravidanza a casa?

Se si desidera aggirare falsi ‘negativi’ o ‘positivi’, il momento migliore per fare un test di gravidanza è dopo il periodo è in ritardo. Mentre può essere difficile se siete ansiosi di scoprire se sei incinta, permettendo almeno una settimana prima del test dopo il periodo perso vi darà un più alto grado di precisione quando si prende un test di gravidanza, come i livelli di hCG aumentano rapidamente nelle donne in gravidanza.
Se non grafici i tuoi cicli o il tuo ciclo è irregolare, fai il test dopo aver superato il ciclo mestruale più lungo che hai di solito.

Insidie comuni da evitare quando si prende un test di gravidanza

Prendere un test di gravidanza troppo presto

Molte donne non otterranno un risultato positivo del test di gravidanza il giorno che pensano sia appena dopo il loro periodo mestruale mancato, anche se sono incinte, perché stanno testando troppo presto.
Comprendere il ciclo mestruale e garantire che il periodo sia in ritardo è importante per evitare inutili delusioni.

Test troppo spesso

Se pensi di essere incinta e ricevi un risultato negativo è difficile impedirti di voler testare di nuovo quel giorno o anche il prossimo. Se il test è negativo, prova ad aspettare almeno due o tre giorni prima di ripetere il test per evitare ulteriori delusioni.

Seguire attentamente le istruzioni

Se si utilizza un test di gravidanza a casa, è importante leggere e seguire attentamente le istruzioni. Le specifiche variano per i diversi test, inclusi i metodi di raccolta, il tempo necessario per urinare sul bastone e i simboli utilizzati per indicare se sei incinta o meno.

Cosa succede se non sei sicuro del risultato?

Gli esami del sangue possono essere eseguiti con il medico di famiglia o uno specialista della fertilità per misurare il livello specifico di hCG nel sangue.
Con un esame del sangue, possiamo rilevare livelli molto bassi di hCG che possono essere utili per diagnosticare la gravidanza e valutare eventuali problemi durante la gravidanza precoce, come una gravidanza ectopica o per monitorare le donne dopo un aborto spontaneo.

Test di gravidanza durante la fecondazione in vitro

Se sta consultando uno specialista della fertilità e sta intraprendendo la fecondazione in vitro, ascolti i consigli del medico e degli infermieri di attendere l’esame del sangue due settimane dopo il trasferimento dell’embrione.
Sappiamo che l’attesa di due settimane è difficile, anche se alcuni dei farmaci che usiamo in un ciclo di fecondazione in vitro contengono hCG che può produrre un falso “positivo” se si esegue il test troppo presto, motivo per cui è meglio aspettare fino al giorno del test del sangue programmato presso la clinica della fertilità.

Quali sono i sintomi comuni della gravidanza precoce?

Se non siete sicuri circa se si dovrebbe prendere un test di gravidanza e ritrovi chiedendo su alcuni dei segni di guardare fuori per nelle primissime fasi della gravidanza questi di solito includono i seguenti. Essere consapevoli, tuttavia, che non tutte le donne sperimentano sintomi di gravidanza classici e che la loro presenza o assenza non è un indicatore della vitalità o della salute della gravidanza.

Tenerezza del seno

Nelle prime fasi della gravidanza, il seno può diventare piuttosto tenero, gonfio e iniziare ad ingrandirsi. Questo è il cambiamento più comune e normale che si verifichi a causa dei livelli ormonali elevanti e dell’impianto dell’embrione.

Stanchezza

E ‘ molto comune sentirsi pigro e travolgente stanco durante le prime dodici settimane di gravidanza come il vostro corpo sta attraversando significativi cambiamenti ormonali per adattarsi alla gravidanza.

Nausea& vomito

Alcune donne avvertono nausea e vomito già a una settimana dalla gravidanza. Alcuni sperimentano la malattia al mattino e altri nel pomeriggio o continuamente durante il giorno.
È importante ricordare che ognuno è diverso; alcune donne potrebbero non provare nausea, mentre per altre può continuare fino a tredici settimane e oltre.

Cosa succede se ho problemi a rimanere incinta?

Se siete preoccupati per la vostra fertilità, o hanno cercato senza successo di concepire per sei mesi o più parlare con il vostro medico di famiglia.
Il tuo medico di famiglia può eseguire una valutazione di base che include test di ovulazione e ormoni, esame ecografico pelvico per te e un’analisi dello sperma per il partner, per determinare il motivo per cui potresti riscontrare un ritardo nella gravidanza. Possono quindi raccomandare il rinvio a uno specialista della fertilità per ulteriori indagini, se necessario.

Per saperne di più sulla pianificazione della gravidanza:

Melbourne IVF, Queensland Fertility Group, IVFAustralia, TasIVF, Virtus Fertility Centre Singapore

Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.